Vai al sito della Prima Edizione

Presentato ieri al Diesel Village il nuovo progetto editoriale del Corriere della Sera: nasce CI, Corriere Innovazione.
26.01.2013

«La mente è come un paracadute. Funziona solo se si apre».

A questa frase di Albert Einstein si ispira il nuovo progetto editoriale del Corriere della Sera che intende costruire la via italiana dell’ innovazione. Ci – Corriere Innovazione, un magazine, un sito e una rete di eventi per creare un network di innovazione nel Nordest valorizzando le competenze di Corriere del Veneto, Corriere del Trentino e Corriere dell’Alto Adige.
La presentazione ufficiale, tenutasi ieri sera presso il Diesel Village, è stata condotta da Cristiano Seganfreddo, direttore scientifico e creativo di Ci-Corriere Innovazione.
 Al talk hanno partecipato Ferruccio de Bortoli, direttore Corriere della Sera, Riccardo Donadon, presidente H-Farm, Ruggero Frezza, presidente M31 Italia, Maria Luisa Frisa, direttore Corso di Laurea in Design della Moda Università IUAV, Francesco Inguscio, ceo e rainmaker Nuvolab, Stefano Micelli, economista e autore di Futuro Artigiano, Andrea Pezzi , chairman Ovo e Renzo Rosso, fondatore Diesel e presidente OTB.

Progetto Marzotto collaborerà al progetto in qualità di Vision Partner, attraverso il suo contributo per sostenere e rilanciare l’ecosistema dell’innovazione.

www.corriereinnovazione.it
Facebook (http://www.facebook.com/CorriereInnovazione)
Twitter (@corinnovazione)

Progetto Marzotto è vision partner di CI-Corriere Innovazione – in edicola dal 25 gennaio con Corriere della Sera
25.01.2013

INCONTRA IL FUTURO
07.12.2012

L’incubatore tecnologico M31 si trasferisce a Villa Duodo a Monselice.
Il 19 dicembre l’edificio ideato dallo Scamozzi nel XVI secolo, aprirà le porte ed ospiterà un open day aperto al pubblico, in cui sarà possibile conoscere i progetti, le attività ed i giovani imprenditori delle start up di M31.
Per l’occasione, dalle 15:30 alle 24:00, è stato pensato un programma di incontri, workshop, think tank ed un party dell’innovazione.
Il Corriere della Sera ed il Corriere del Veneto presentano un nuovo progetto editoriale sull’innovazione in un talk dove interverranno Ruggero Frezza, presidente di M31, Ferruccio de Bortoli, direttore del Corriere della Sera, Alessandro Russello, direttore del Corriere del Veneto e Cristiano Seganfreddo, direttore di Progetto Marzotto. Una giornata dedicata all’innovazione per pensare al futuro con chi lo sta già facendo.

RIPARTIAMO DALLE IDEE
07.12.2012



Lunedì 17 dicembre il Corriere della Sera presenta a Milano 5 seminari per fare impresa con METTI LE ALI ALLE TUE IDEE

Nell’ambito del progetto “Ripartiamo dalle idee”, promosso dal Corriere della Sera, SDA Bocconi School of Management e Armando Testa, lunedì 17 dicembre dalle ore 9.00 si terrà a Milano, “METTI LE ALI ALLE TUE IDEE”, un ciclo di incontri sull’innovazione, le nuove idee e il fare impresa.
L’evento, che si svolgerà nella Sala Buzzati, in via E.Balzan 3, si articolerà principalmente in cinque seminari.
La partecipazione è gratuita su prenotazione allo 02/2040333 oppure a ripartiamodalleidee@corriere.it
Per maggiori informazioni visita www.corriere.it/ripartiamodalleidee/

IL PROGRAMMA

h. 9,30-10,00 Registrazione e Welcome Coffee
h. 10,00-10,30 Trasformare un’aspirazione in una idea d’impresa a cura di Intesa San Paolo- le Officine Formative. Interviene Roberto Battaglia, responsabile formazione
h. 10,30-12,20 Come affrontare un investitore: creazione di un business plan, comunicazione, strategie team a cura di Seedlab. Interviene Matteo Faggin, founding partner
h. 12,30-13,20 Proteggere un’idea. La proprietà intellettuale e il mercato. Brevetti, marchi, modelli a cura di Jacobacci&Partner. Interviene Giuseppe Quinterro, partner

LIGHT LUNCH

h. 14,30-15,20 Valutazione e valorizzazione di una startup: best practices e un caso pratico a cura di H-Farm. Interviene Giuseppe Folonari, responsabile investimenti

COFFEE BREAK

Coordinano Cristiano Seganfreddo, direttore generale di Progetto Marzotto, e Francesco Inguscio, ceo Nuvolab

TAVOLA ROTONDA
h. 16,00-17,00 Startupper e imprenditori a confronto. Modera Massimo Sideri, giornalista del Corriere della Sera

VENEZIA 2019 – SALONE EUROPEO DELLA CULTURA
22.11.2012



Sarà il primo grande appuntamento per tutti gli operatori culturali, le istituzioni e l’imprenditoria creativa del Nordest, per dare il via ufficiale all’elaborazione di proposte concrete per la candidatura di Venezia/Nordest a Capitale Europea della Cultura.
È il Meeting della Cultura delle Venezie, curato da Nordesteuropa in collaborazione con Associazione Progetto Marzotto, in programma sabato 24 novembre a partire dalle ore 10, nell’ambito del Salone Europeo della Cultura di Venezia (23-25 novembre, Magazzini Ligabue, nei pressi di San Basilio).

L’evento, che si terrà nel padiglione “Le Venezie”, si articolerà in tre momenti:
- una sessione plenaria coordinata da Cristiano Seganfreddo direttore generale Progetto Marzotto, nell’ambito della quale verrà presentato il documento “Proposta di candidatura Le Venezie 2019” redatto da Nordesteuropa Editore, che costituirà un primo contributo al dibattito. Il documento, frutto di cinque anni di lavoro, sarà consegnato al presidente del Comitato di candidatura Innocenzo Cipolletta e quindi discusso durante la giornata. In primo luogo con gli interventi di 10 testimonial d’eccezione provenienti da Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige, che condivideranno con il pubblico suggestioni e idee.
I testimonial sono: Sabrina Baracetti (Centro Espressioni Cinematografiche), Giacomo Bianchi (Arte Sella), Sandro Boscaini (Masi Agricola), Silvia Fattore (sindaco Villanova di Camposampiero), Ruggero Frezza (M31), Kristian Guerra (fashion designer), Stefano Micelli (economista), Federico Morello (Pane Digitale), Rosa Scapin (Operaestate Festival Veneto). Sul palco salirà anche la virologa Ilaria Capua (Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie).
Seguiranno l’intervento del sociologo Aldo Bonomi e le conclusioni di Innocenzo Cipolletta presidente del Comitato di candidatura Venezia/Nordest 2019.
- un videobox dove chiunque voglia potrà rilasciare la propria testimonianza o proposta. I contributi saranno raccolti in un video che sarà utilizzato sia in Italia sia a livello europeo per raccontare i molteplici aspetti della candidatura
- una sessione pomeridiana con 8 workshop tematici per ragionare insieme sulla proposta di candidatura e portare il proprio contributo di idee su: Arti performative, Contemporaneo, Fondi Europei per la cultura, Food, Grande Guerra, Musei d’impresa, Makers e Ricerca/impresa.
Per partecipare alla sessione plenaria mattutina è sufficiente registrare la propria iscrizione on line sul sito www.venezia2019.eu. Per partecipare ai workshop pomeridiani è necessario inviare una mail a info@venezia2019.eu, specificando nome, cognome, ente di riferimento, numero di cellulare, indirizzo e-mail e tema del workshop a cui si desidera partecipare.
Per rilasciare una testimonianza video, è sufficiente presentarsi al videobox nel corner allestito all’esterno della sala “Giorgio Lago” nel padiglione “Le Venezie”.

Venezia 2019 – Salone Europeo della Cultura di Venezia è promosso da Nordesteuropa Editore, Expo Venice e Corriere della Sera, con la partecipazione di Associazione Civita, Comitato di Candidatura “Venezia/Nordest 2019”, Federculture, Fondazione Symbola, Fondazione di Venezia, Università Ca’ Foscari di Venezia, Università IUAV di Venezia. Main Partner: Fiera di Vicenza, Veronafiere. Media partners: Corriere del Veneto, Corriere del Trentino, Corriere dell’Alto Adige, Radio 24, Il Giornale dell’Arte, Ansa, ICMoving Channel. Sponsor: Save Spa, Grafica Veneta Spa. Main Supporters: LAGO e Gran Moravia.
Il calendario degli eventi della manifestazione è consultabile sul sito www.venezia2019.eu
Aggiornamenti quotidiani sulla pagina Facebook Venezia2019 e via Twitter (@Venezia2019; #venezia2019, #veneziaberlin).

Tutti gli eventi sono a ingresso libero, fino a esaurimento posti. È consigliata la prenotazione sul sito.

ECCO I VINCITORI DELLA SECONDA EDIZIONE DEL PREMIO GAETANO MARZOTTO CHE HA VISTO ASSEGNARE 450.000 EURO ALLE PIU’ INNOVATIVE START UP ITALIANE
19.11.2012








Sabato 17 novembre 2012 il mondo dell’innovazione italiana si è dato appuntamento al Teatro Comunale di Vicenza per assistere alla designazione dei vincitori della seconda edizione del Premio Gaetano Marzotto con l’assegnazione di cinque importanti riconoscimenti dedicati alla crescita e allo sviluppo di nuove imprese italiane.
Una serata spettacolo che ha visto la partecipazione di un vasto pubblico: presenti oltre un migliaio di persone, incuriosite dalle idee e dalle visioni imprenditoriali dei 15 finalisti, cui sono andati i 450 mila euro del Premio Gaetano Marzotto, messi in palio per questa seconda edizione:

Per il PREMIO IMPRESA DEL FUTURO, la giuria – composta quest’anno da Federico Marchetti, Gaetano Marzotto, Mario Moretti Polegato, Alessandro Profumo, Renzo Rosso e Roberto Siagri - ha individuato il miglior progetto imprenditoriale con capacità di generare significative ricadute positive negli ambiti sociali, culturali, territoriali o ambientali in SOLWA, prodotto volto a desalinizzare e rendere potabile l’acqua, basandosi esclusivamente sull’utilizzo di energie rinnovabili. Ha ritirato il Premio, del valore di 250.000 euro, Paolo Franceschetti di SOLWA srl.

Per il PREMIO NUOVA IMPRESA SOCIALE E CULTURALE, la giuria – composta quest’anno da Emil Abirascid, Ilaria Capua, Luca De Biase, Mario Dal Co, Stefano Gallucci e Maurizio Sobrero – ha individuato il miglior progetto imprenditoriale con capacità di generare significative ricadute positive negli ambiti sociali e culturali in BRAIN CONTROL, casco neuronale e tablet che permettono il controllo del pensiero, a supporto di pazienti affetti da patologie degenerative. Ha ritirato il Premio, del valore di 100.000 euro, Pasquale Fedele di Liquidweb srl.

Per i PREMI DALL’IDEA ALL’IMPRESA, che consistono in un affiancamento – da parte degli incubatori H-Farm, M31 e SeedLab – di tre progetti imprenditoriali con programmi seed dedicati, percorsi di formazione, tutoring e mentoring, per un valore complessivo non corrisposto in denaro, quantificato in 100.000 euro, la scelta è ricaduta da parte di H-Farm, Venture Incubator che opera a livello internazionale, con principali aree di interesse nel Web e nei Digital e New Media su Happy Gift, piattaforma web dedicata all’acquisto di regali, con un’attenzione per la manifattura italiana, presentato da Micaela Cassisa; da parte di M31, incubatore d’impresa che supporta la creazione e la rapida crescita di aziende innovative nel campo delle ICTs, su Movym, APP gratuita per smartphone e tablet volta a fornire informazioni utili a imprese/enti/consumatori su prodotti visti in televisione, presentato da Raffaele Cicerone; da parte di SeedLab, acceleratore d’impresa con principali aree di interesse le tecnologie pulite, le scienze della vita, l’agroalimentare e i nuovi materiali, la scelta è ricaduta su MRS, start-up volta al recupero di materiali metallici derivati da processi di deposizione di film sottile presenti in applicazioni a elevato contenuto tecnologico (microchip, MEMS, celle solari), presentato da Salvatore Modeo.

Promosso e ideato dall’Associazione Progetto Marzotto, il Concorso vuole creare le condizioni ambientali per un cambio di paradigma, sostenendo la nascita di nuova impresa in Italia, fondata sul virtuoso connubio tra capacità imprenditoriale e visione sociale, sull’esempio di quanto ideò nella prima metà del secolo scorso il Senatore Gaetano Marzotto; un modello successivamente perseguito con altrettanta determinata passione dal figlio Giannino Marzotto, recentemente scomparso, autorevole testimone e imprescindibile mentore di Progetto Marzotto e dell’omonima Associazione, da lui fortemente incoraggiati nel 2010, come ha avuto modo di sottolineare il nipote Matteo Marzotto, neo Presidente dell’Associazione, in apertura di serata: “E’ un grande onore proseguire il lavoro di visione e di straordinaria lungimiranza dello zio Giannino e di nonno Gaetano. Il Premio è un progetto unico per il coinvolgimento attivo delle tante energie italiane, dai giovani imprenditori alle Università, dagli incubatori agli investitori, dai Ministeri alle Associazioni di categoria, ai giovanissimi start upper. Non é un semplice assegno, seppur importante, ma un progetto quotidiano di creazione di un ecosistema dell’innovazione in Italia. Perché noi crediamo in questo Paese. Rivoluzioni, guerre, crisi, cambi di governi, inverni freddi o estati caldissime, flessioni del tessile o della borsa, criticità sociali…. La nostra famiglia vive da più di 175 anni con il destino e le sorti dell’Italia. Da sempre siamo stati impegnati industrialmente e culturalmente perché crediamo che bisogna partire e ripartire proprio dalla società. Lo abbiamo sempre fatto e continueremo a farlo, adesso con ancora maggiore energia e determinazione, e con la massima passione, fiducia e impegno”.

Un appuntamento atteso, che alla seconda edizione ha visto un raddoppio di partecipazione con quasi 600 progetti di start up inviati da parte dei più brillanti ricercatori italiani. Una serata che, grazie anche alla creativa e sensibile messa in scena del regista torinese Gabriele Vacis – che ha posto l’accento sul concetto di ‘vivaio’ della nuova imprenditoria italiana, costruendo nel corso della serata un vero e proprio ‘giardino’ delle migliori menti da aiutare a fare germogliare per lo sviluppo economico-culturale e sociale dell’Italia – e alla presentazione vivace e attenta di Massimo Cirri, noto conduttore radiofonico e Cristiano Seganfreddo, direttore generale dell’Associazione Progetto Marzotto, ha visto la partecipazione tra gli altri anche di Ferdinando Businaro, Amministratore Delegato Progetto Marzotto; Mario Dal Co, Direttore dell’Agenzia per la Diffusione delle Tecnologie per l’Innovazione; Luca De Biase, Giornalista de Il Sole 24Ore; Matteo Faggin, Responsabile SeedLab; Ruggero Frezza, Presidente M31; Stefano Gallucci, Amministratore Delegato CenterVue SpA; Margherita Marzotto, Vice Presidente Progetto Marzotto; Maurizio Rossi, Co-fondatore H-Farm; Roberto Siagri, Presidente Eurotech.

GRANDE ATTESA PER CONOSCERE I VINCITORI DELLA SECONDA EDIZIONE DEL PREMIO GAETANO MARZOTTO.
07.11.2012




Sabato 17 novembre 2012 alle ore 21 alla Fondazione Teatro Comunale di Vicenza si terrà la cerimonia di premiazione della seconda edizione del Premio Gaetano Marzotto che vedrà la partecipazione di Matteo Marzotto, neo eletto Presidente dell’Associazione Progetto Marzotto e l’assegnazione dei tre Premi dell’edizione 2012 del Concorso nazionale per un valore totale di 450.000 euro così distribuiti: 250.000 euro destinati al Premio Impresa del Futuro; 100.000 euro per il Premio per una nuova Impresa Sociale e Culturale e infine 100.000 euro, corrisposti non in denaro ma in percorsi seed, per tre riconoscimenti dedicati ai Premi dall’Idea all’Impresa.

La Serata di Gala, che farà da cornice alla premiazione del Concorso 2012, quest’anno vedrà la regia del drammaturgo torinese Gabriele Vacis e la presentazione del conduttore radiofonico Massimo Cirri.

Promosso e ideato dall’Associazione Progetto Marzotto, il Concorso è volto a creare una piattaforma dell’innovazione in Italia, fondata sul virtuoso connubio tra capacità imprenditoriale e visione sociale, su esempio di quanto ideò nella prima metà del secolo scorso il Senatore Gaetano Marzotto; un modello successivamente perseguito con altrettanta determinata passione proprio dal figlio Giannino, recentemente scomparso, autorevole testimone e imprescindibile mentore di Progetto Marzotto e dell’omonima Associazione, da lui fortemente incoraggiati nel 2010, come ha avuto modo di sottolineare il nipote Matteo Marzotto, durante il suo recente discorso di insediamento in qualità di Presidente dell’Associazione:

“Sono molto onorato di avere raccolto il testimone del Progetto Marzotto da Giannino Marzotto, uomo di grandissima visione e generosità. E’ un Progetto unico e straordinario nel nostro Paese. Ringrazio il Consiglio di Amministrazione della fiducia che mi è stata accordata e sono certo che insieme sapremo interpretare al meglio lo spirito di Gaetano e di Giannino Marzotto”.

Sono ben 598 – con una percentuale di adesione praticamente raddoppiata rispetto al 2011 – i progetti completi inviati quest’anno al vaglio di un Giuria internazionale che- ha infine selezionato in tal modo i finalisti:

- per il PREMIO IMPRESA DEL FUTURO, che vedrà assegnare 250.000 euro al miglior progetto imprenditoriale con capacità di generare significative ricadute positive negli ambiti sociali, culturali, territoriali o ambientali, Federico Marchetti, Gaetano Marzotto, Mario Moretti Polegato, Alessandro Profumo, Renzo Rosso e Roberto Siagri, componenti della Giuria, hanno individuato in D-Orbit, presentato da Luca Rossettini di D-Orbit srl, con sede a Milano; FoodScan, presentato da Fabio Giavazzi e Matteo Salina di ProXentia srl, Milano; MilkyWay, presentato da Jacopo Vigna di MilkyWay srl, Modena; Tensive, presentato da Federico Martello di Tensive srl; SOLWA, presentato da Paolo e Davide Franceschetti di SOLWA srl, Padova, i progetti finalisti legati a settori di intervento preferibilmente rivolti al Made in Italy quali moda e tessile, agroalimentare, turismo, farmaceutico, meccanica, casa, arredamento e ambiente

- per il PREMIO PER UNA NUOVA IMPRESA SOCIALE E CULTURALE, che vedrà assegnare 100.000 euro al miglior progetto imprenditoriale con capacità di generare significative ricadute positive negli ambiti sociali e culturali, Emil Abirascid, Ilaria Capua, Luca De Biase, Mario Dal Co, Stefano Gallucci e Maurizio Sobrero, componenti della Giuria, hanno individuato in BikeDistrict, presentato da Marco Quaggiotto e Davide Bloise di BikeDistrict snc, Milano; Braille Cartridge, presentato da Claudio Loconsole e Daniele Leonardis, Pisa; Brain Control, presentato da Pasquale Fedele di Liquidweb srl, Siena; MovieReading, presentato da Carlo Cafarella di Universal Multimedia Access srl, Milano; Rete Sociale Tributi, presentato da Federica Reccagni di Rete Sociale Tributi Impresa Sociale S.C.S. ONLUS, Brescia, i progetti finalisti legati a settori di intervento preferibilmente rivolti al terzo settore e ai servizi culturali, sociali, alla persona, all’ambiente.

Quanto ai PREMI “DALL’IDEA ALL’IMPRESA”, riservati a giovani di età massima 35 anni, H-Farm, M31 e SeedLab annunceranno direttamente il 17 novembre le tre idee di fare impresa più innovative, rispetto alle quali offriranno un periodo di residenza all’interno degli stessi incubatori, con programmi seed dedicati, percorsi di formazione, tutoring e mentoring per trasformare tali idee in impresa, il cui valore complessivo è stato quantificato in 100.000 euro.

Con una partecipazione che vede in prima linea la Regione Lombardia con 151 progetti, poi il Veneto con 104, l’Emilia-Romagna e la Puglia ex aequo con 69, il Lazio con 63 e il Piemonte con 36, da un’analisi sugli ambiti delle idee proposte si evince che per il “Premio Impresa del Futuro” la maggior parte rientra nel settore web-digitale-new media; a seguire, in quello ambientale, della moda e del tessile e del turismo; per il “Premio per una nuova Impresa Sociale e Culturale” la maggior parte sono progetti rivolti all’ambito dei servizi sociali e della persona; a seguire, dei servizi culturali e del web-digitale-new media; per i “Premi dall’Idea all’Impresa”, la maggior pare dei progetti rientra nel settore web-digitale-new media; a seguire, del turismo, dell’informatica e dei servizi culturali.

Se Progetto Marzotto nasce per creare, attraverso una serie di azioni diversificate un nuovo tessuto sociale (www.progettomarzotto.org), il Premio Gaetano Marzotto, che ha durata decennale, ne è un’appendice, con l’obiettivo di individuare e promuovere lo sviluppo di nuove idee imprenditoriali, in grado di rispondere a criteri di sostenibilità economico-finanziaria e generare al tempo stesso benefici concreti per il territorio italiano, in primis occupazionali, rivolgendosi alle realtà più ‘giovani’ e vivaci del nostro Paese. Un aspetto quest’ultimo che sta molto a cuore al neo Presidente Matteo Marzotto, imprenditore e grande sostenitore del Made in Italy, da sempre molto sensibile ai giovani e all’impegno sociale.

Vinto lo scorso anno dai progetti Micro4You microrganismi per il restauro di superfici lapidee d’interesse artistico; TICE per crescere e imparare interconnessi e Vinswer, piattaforma online che permette di monetizzare le proprie competenze, il Concorso – rinnovato nella formula, articolando il terzo premio in tre riconoscimenti e con un montepremi cresciuto di 50.000 euro rispetto al 2011 – vuole creare le condizioni ambientali per un cambio di paradigma, sostenendo la nascita di nuova impresa in Italia attraverso una serie di azioni portate avanti durante l’anno e tese a sviluppare un network attivo tra soggetti dell’innovazione, giovani imprenditori, incubatori, università e associazioni legate all’ecosistema imprenditoriale, che vedono il loro coronamento nell’assegnazione finale dei Premi.

Destinato a costruttori di futuro; a imprenditori di domani in grado di far convivere impresa, società e cultura; a nuove imprese che generino occupazione e benessere sociale, il Concorso è rivolto a tutti coloro – singoli soggetti, team, imprese – che hanno una nuova idea imprenditoriale, in grado di generare ricaduta economica e impatto sociale positivo sul territorio italiano, con sede e base di sviluppo in Italia, ma capacità di crescita internazionale.

Si prega di volere confermare la proprio presenza alla Segreteria Organizzativa:

info@premiogaetanomarzotto.it | +39 346 743 3038

StartuParty è l’evento ufficiale di apertura della settimana mondiale dell’imprenditoria! It’s showtime again!
05.11.2012



Il 12 Novembre alle ore 19 al Peugeot is Bobino Club di Milano si apre la Global Entrepreneurship Week 2012 durante lo StartuParty, la festa in cui startuper, investitori, designer e sviluppatori si incontrano ed hanno la possibilità di parlare di investimenti ed innovazione, mentre bevono un cocktail o si scatenano in pista

StartuParty è organizzato e gestito da un team di giovani attivi sulla scena italiana del venture capital e startup, Francesco Inguscio, Anna Sargian, Nicolò Borghi e Matteo Scarabelli, che credono che le startup possano rappresentare il motore economico per far ripartire l’Italia.

Prima del party (dalle 20.00 alle 21.00) si terrà il Road55, il momento più strutturato della serata in cui, 5 start-up selezionate presenteranno il proprio pitch al pubblico ed avranno l’opportunità di essere selezionate per partecipare al prossimo evento SeedCamp. Il party (21.00-2.00) sarà un’opportunità per startuper, curiosi e “wannabe” di rilassarsi e divertirsi in pista mentre fanno networking.

Ulteriori informazioni sull’evento e su come iscriversi sono disponibili nel sito ufficiale di StartuParty www.startuparty.com .

Matteo Marzotto è il nuovo presidente dell’Associazione Progetto Marzotto.
09.10.2012



Sabato 6 ottobre, al Teatro Comunale di Vicenza alla presenza di una platea di circa un migliaio di persone, per la premiazione del Concorso per gli studenti L’ambiente che vorrei, è stato presentato il nuovo Presidente dell’Associazione Progetto Marzotto.

Matteo Marzotto, imprenditore e grande sostenitore del Made in Italy, da sempre molto sensibile ai giovani e all’impegno sociale, nipote di Giannino Marzotto, ha accettato a cuore aperto la carica di nuovo Presidente dichiarando: «Sono molto onorato di avere raccolto il testimone del Progetto Marzotto da Giannino Marzotto, uomo di grandissima visione e generosità. E’ un progetto unico e straordinario nel nostro Paese e il Concorso di oggi lo dimostra. Ringrazio il Consiglio di Amministrazione della fiducia che mi è stata accordata e sono certo che insieme sapremo interpretare al meglio lo spirito di Gaetano e di Giannino Marzotto».

Giannino Marzotto che ci ha lasciati lo scorso 14 luglio, ha fondato l’Associazione nel 2009 per onorare e tenere vivida la memoria del padre, il Conte Gaetano Marzotto, cercando di portare avanti concretamente la sua lezione di imprenditore intraprendente e lungimirante.

Progetto Marzotto sostiene i ricercatori più brillanti del paese a Trieste Next
20.09.2012

Cristiano Seganfreddo @ VeDrò 2012
05.09.2012
Premio Gaetano Marzotto a Vedrò
03.09.2012



Per Cristiano Seganfreddo, ospite del think net italiano VeDrò nato per riflettere sulle declinazioni future del Paese, l’Italia ha bisogno di una Rivoluzione Estetica.
Al debito pubblico che si è ingrossato di anno in anno, abbiamo affiancato, inconsapevoli, un altro enorme debito. Quello culturale e sociale. Ancor più strutturale, purtroppo, del debito finanziario. Uno spread soprattutto estetico. Un ritardo formale diffuso che si concretizza in modo evidente nella vita economica e sociale. Ancorati all’idea di avere il più importante patrimonio artistico mondiale, abbiamo tralasciato qualsiasi aggiornamento culturale e patrimoniale. Gli altri paesi si aggiornavano e investivano, noi a guardare il paesaggio immobili e neppure conservatori.
L’immaginario nazionale è fermo agli anni 80. Questo ritardo ci condiziona nel dialogo con paesi che si rappresentano usando codici estetici avanzati e contemporanei come Germania, Inghilterra e Olanda.
Come colmare questo gap? Esportando la cultura e l’intelligenza italiana prodotta dalla nostra classe creativa ancora vera e attiva anche se troppo poco visibile.
«We can be heroes» il tema della ottava edizione del pensatoio trasversale dei quarantenni che si e’ svolto dal 26 al 29 agosto a Dro (Trento). A veDrò sono passati circa 800 tra imprenditori, manager, professionisti e rappresentanti del mondo dell`associazionismo, scienziati e artisti, studiosi, docenti e studenti, sportivi, operatori della comunicazione e dell’informazione, politici ed esponenti delle istituzioni. Oltre a Enrico Letta e a Giulia Bongiorno, sono intervenuti i ministri Filippo Patroni Griffi (Funzione pubblica) Francesco Profumo (Istruzione), il presidente di Marvel Entertainment International, Simon Philips; il direttore generale di Enel Fulvio Conti; il presidente di Telecom Italia, Franco Bernabè; il presidente di Emergency Cecilia Strada; il delegato della Croce Rossa Internazionale in Afghanistan, candidato al Premio Nobel per la Pace 2010, Alberto Cairo.

ADDIO GIANNINO
14.07.2012



Era un visionario concreto. Un utopista possibile. Strana e apparemente improbabile associazione di tipi umani. Innamorato del futuro rilanciava, anticipava e precorreva i tempi con una naturale eleganza e con una velocità che non lasciava mai nulla al vantaggio del cognome che portava. Ma lo doveva superare ad ogni curva, nelle mille e mille miglia di vita percorsa. Il passato e il censo li trovava ingombranti ma soprattutto noiosi. Tremendamnete noiosi. Come le persone poco interessanti e attrezzate di Rolex più che di idee. O le solite posizioni standardizzate. Aveva un’avversione quasi fisica al luogo comune e alla massificazione del pensiero. E a coloro che arrivano mettendo davanti inchini e modi da lacchè, che mal sopportava. Che mostravano improbabili pedigree sociali o imprenditoriali. Dimmi chi sei, davvero, sembrava dirti mentre osservava sornione, con la mano a mezz’aria, chi aveva davanti. A quello voleva arrivare Giannino Marzotto. E così nella sua casa di pietra aveva costruito una sorta di thinking tank quotidiano dove incontrare le persone più disparate. Una grande tavola di legno, nuda, con vettovaglie che ricordano i cocci e la sua cucina, che sperimentava personalmente. Sempre con spessi maglioni di cashemire colorato, collo alto, dai quali spuntavan fuori le punte di camicie azzurre. Altra bizzarria che accompagnava con braghe di fustagno, assieme ad un torbato scozzese e rivoli e rigoli interminabili di fumo. Villa Trissino, con arazzi del cinquecento che venivan dal Prado e una delle piu belle quadrerie dell’Ottocento, era distante. Lui preferiva stare sulla casa, poco mondana, sulla statale. Di fanco alla vita che passa, imprecisa e “tanta”, a tutte le ore, piuttosto che rinchiudersi in un eremo dorato. E li accoglieva le vite che venivano a trovarlo. Ascoltava chiunque, con una curiosità sezionatrice e competente. Che metteva in crisi idee e progetti, perchè portava una posizione atipica e non convenzionale. Si sedeva al tavolo chi voleva fare un sottomarino turistico per il Mar Rosso come chi cercava 3 milioni di euro per far partire un incubatore tecnologico con 15 giovani ingegneri. Le cose poi, se avevan senso, anche contrario al buon senso comune, le faceva succedere, come M31. Che fossero nel sociale o nell’impresa valeva sempre una sua massima “l’intelligenza coraggiosa e il coraggio intelligente”. Questa era il suo discrimine. E il motivo per cui ti concedeva tempo, attenzione o capitali, in modo garbato e silenzioso. E questo aveva molto a che fare con i giovani sui quali scommetteva sempre e comunque, come nella sua ultima grande impresa del Progetto Marzotto. 20 milioni di euro, a fondo perduto, per far nascere nuove imprese innovative in Italia, che possano cambiare, davvero, lo scenario del Paese. Ai ragazzi diceva “Guarda al futuro e guadagnati il presente”.
Oggi è mancato uno dei grandi uomini del Novecento. Addio Giannino.

Cristiano Seganfreddo

CHIUDE LA 2^ EDIZIONE DEL PREMIO GAETANO MARZOTTO CON UN RADDOPPIO DI PROGETTI
12.07.2012



Ottima risposta per il concorso nazionale del Premio Gaetano Marzotto che, nonostante la sua giovane storia, vede quest’anno raddoppiare la partecipazione con ben 598 progetti completi e strutturati, che saranno posti al vaglio di una giuria internazionale a fine agosto.

Nella fattispecie sono state 310 le adesioni per il “Premio Impresa del Futuro”, 228 quelle per il “Premio per una nuova Impresa Sociale e Culturale” e 60 le partecipazioni per i tre “Premi dall’Idea all’Impresa”.

Da una prima analisi, le idee proposte, che dovranno rispondere a criteri di originalità, innovazione, fattibilità, sostenibilità e profitto, rientrano:
- per il Premio Impresa del Futuro, la maggior parte nel settore web-digitale-new media; a seguire, quello ambientale, della moda e del tessile e del turismo;
– per il Premio per una nuova Impresa Sociale e Culturale, la maggior parte sono progetti rivolti all’ambito dei servizi sociali e della persona; a seguire, dei servizi culturali e del web-digitale-new media;
- per il Premio dall’Idea all’Impresa, la maggior pare dei progetti rientra nel settore web-digitale-new media; a seguire, del turismo, dell’informatica e dei servizi culturali.

Il concorso, che si rivolge a tutti coloro – singoli soggetti, team, imprese – che hanno una nuova idea imprenditoriale, in grado di generare ricaduta economica e impatto sociale positivo sul territorio italiano, ha visto la partecipazione in primis della Regione Lombardia, con 151 progetti; a seguire, del Veneto, con 104; dell’Emilia-Romagna e della Puglia, ex aequo con 69; del Lazio con 63 e del Piemonte con 36.

Si chiude così la prima fase, quella di recruiting, a cui seguirà la preselezione delle proposte che, entro il 31 luglio, andrà ad individuare i 25 progetti più mirati: 5 per il primo concorso, 5 per il secondo e 15 per il terzo.

La cerimonia di premiazione si terrà sabato 17 novembre presso il Teatro Comunale di Vicenza.

VENTURE COMMUNITY VERONA – FARE IMPRESA CON LE IDEE
26.06.2012



Mercoledì 27 giugno alle ore 16.00 presso la sala convegni di Confindustria Verona in Piazza Cittadella 12 il Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Verona e il Comitato Regionale dei Giovani del Veneto presentano la terza edizione di Venture Community Verona, l’iniziativa che si propone di mettere in contatto investitori ed imprenditori con nuove idee d’impresa.
L’obiettivo è quello di trasformare idee vincenti in nuove opportunità di business.
Dare vita ad aziende innovative, capaci di svilupparsi conquistando nuovi mercati, è tra i compiti principali dei Giovani Imprenditori. Un ruolo reso ancor più necessario dal tasso di natalità delle aziende, che nel nostro Paese è drammaticamente basso, ma anche dalle difficoltà di sviluppo incontrate dalle piccole e medie imprese e dal limitato successo degli spin-off universitari. Troppe buone idee restano sulla carta.

Il progetto Venture Community Verona si propone di fornire una soluzione concreta a uno dei più spinosi nodi dell’economia italiana. Visti i risultati concreti delle ultime due edizioni, il progetto amplia il proprio raggio d’azione nel 2012 grazie alla collaborazione con il Comitato Regionale dei Giovani Imprenditori di Confindustria Veneto.

L’Adivisory Board regionale e quello locale stanno svolgendo un approfondito screening ed una selezione delle idee d’impresa presentate valutandone appeal e fattibilità.
I progetti verranno illustrati nei dettagli dagli stessi promotori il 27 giugno davanti ad una qualificata platea di imprenditori e investitori.


Per informazioni: segreteria Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Verona

Tel. 045-8099.419

mail: gruppo.giovani@confindustria.vr.it

CHIUDE IL 30 giugno 2012 IL BANDO DEDICATO Agli imprenditori di domani CHE concorrono per aggiudicarsi il montepremi di 450.000 euro
20.06.2012



Il 30 giugno 2012 è il termine ultimo per presentare il proprio progetto di impresa per questa seconda edizione del Premio Gaetano Marzotto.

Con durata decennale, il Premio, ha l’obiettivo di individuare e promuovere lo sviluppo di nuove idee imprenditoriali, in grado di rispondere a criteri di sostenibilità economico-finanziaria e generare al tempo stesso benefici concreti per il territorio italiano, in primis occupazionali, rivolgendosi alle realtà più ‘giovani’ e vivaci del nostro Paese.

Per partecipare, si deve inviare il progetto d’impresa tramite il sito www.premiogaetanomarzotto.it nella sezione partecipa.

A questa prima fase di presentazione e raccolta dei progetti, seguiranno altri step, quali:


entro il 31 luglio, preselezione delle proposte, che andrà ad individuare i 25 progetti più mirati: 5 per il primo premio; 5 per il secondo; 15 per il terzo


entro il 31 agosto, presentazione, su chiamata, della documentazione aggiuntiva


12 settembre, colloqui coi finalisti presso la Villa Trissino Marzotto


17 novembre (da confermare), cerimonia di Premiazione a Vicenza

ASSOCIAZIONE PROGETTO MARZOTTO ALLA GIORNATA NAZIONALE DELL’INNOVAZIONE
19.06.2012



E’ stato ribadito anche il 12 giugno alla Giornata Nazionale dell’ Innovazione: sviluppo di idee sostenibili e la nascita di un ecosistema dell’ innovazione sono gli elementi essenziali per uscire dalla crisi e rilanciare l’occupazione, specie quella giovanile. Intorno alla tavola rotonda molti i consensi sugli investimenti nel campo dell’ innovazione; un pò meno semplice è stato stabilire in che modo utilizzare le risorse disponibili.

«L’ Italia è ricchissima di potenziale inespresso di innovazione, soprattutto nei cosiddetti settori maturi, dal fashion al food, al meccanico, che andrebbero rivisti e ripensati con gli occhi della contemporaneità. L’ innovazione italiana è una somma atipica di tecnologia e saper fare di artisticità e creatività, che se non trova però un mercato globale muore e diventa folclore».

Questo quanto sottolineato da Cristiano Seganfreddo, direttore generale dell’Associazione Progetto Marzotto promotrice del Premio Gaetano Marzotto, il premio dedicato all’intraprendere della nuova Italia, e partner nella realizzazione della Giornata dell’Innovazione presso la Confcommercio di Roma.

All’evento ha partecipato il ministro per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca, Francesco Profumo che ha evidenziato l’importanza di realizzare un solido network tra università, ricerca e imprese: sfruttare la preparazione universitaria, in modo che possa essere utilizzata nella sperimentazione, che a sua volta si mette effettivamente al servizio delle imprese, cioè trovi reale applicazione nella società.

Sono intervenuti, tra gli altri Flavia Amabile – giornalista de La Stampa, Franco Bassanini – presidente della Cassa Depositi e Prestiti, Luigi Nicolais – presidente CNR, Riccardo Monti – presidente Agenzia Commercio Estero, Roberto Cingolani – direttore IT, Stefano Quintarelli – già direttore generale area Digit Gruppo 24 Ore e Davide Giacalone – presidente Agenzia dell’Innovazione.

Progetto Marzotto partner della Giornata Nazionale dell’innovazione – L’Italia che corre
10.06.2012
A Vicenza nasce “Facciamo l’impresa”, un network per facilitare l’avvio e lo sviluppo di nuove imprese del territorio
09.06.2012



Nato come evoluzione del workshop “Siamo manifattura” – organizzato lo scorso marzo dall’assessorato allo sviluppo economico del Comune di Vicenza, in collaborazione con le associazioni di categoria –, è stato presentato venerdì 8 giugno nella Loggia del Capitanio di Vicenza il progetto “Facciamo l’impresa”, pensato per creare e sviluppare una rete di facilitatori, in grado di agevolare la nascita di nuove attività imprenditoriali.

L’iniziativa è stata lanciata dai sette rappresentanti dei soggetti promotori: l’assessore allo sviluppo economico, Tommaso Ruggeri, e la consigliera comunale delegata alle pari opportunità, Cristina Balbi, per il Comune di Vicenza, Cristiano Seganfreddo, direttore generale di Progetto Marzotto, Giuseppina Grimaldi, presidente di ApiD Gruppo Donne imprenditrici di Apindustria Vicenza, Paolo Monaco, direttore di Cna Vicenza, Andrea Nardello, presidente del Gruppo Giovani imprenditori di Confartigianato Vicenza, Pierfrancesco Verlato, rappresentante del Gruppo Giovani imprenditori di Confindustria Vicenza, e Maurizio Padovan, direttore dell’associazione Veneto Responsabile (Rete per la responsabilità sociale d’impresa e di territorio): tutti uniti per far nascere e crescere start up vicentine, con un percorso che dall’informazione e dall’orientamento dei neo imprenditori, passerà attraverso le fasi di formazione, selezione dei progetti, ricerca fondi, per arrivare infine all’affiancamento con tutoraggio e mentoring.

“Facciamo l’impresa” nasce infatti dall’esigenza di valorizzare e mettere in rete le competenze dei diversi operatori di settore, capaci di generare, se uniti, un’ampia offerta di conoscenza e sostegno alla creazione di nuove realtà imprenditoriali. L’iniziativa è aperta ai settori produttivi più disparati: dal commercio al turismo, dai servizi all’artigianato.

Per maggiori informazioni potete scrivere a facciamolimpresa@gmail.com o visitare la pagina facebook Facciamo l’Impresa.

Presentazione del PREMIO GAETANO MARZOTTO a Bari: nuove idee per il Sud
05.06.2012



Per il secondo anno consecutivo il Premio Gaetano Marzotto ha scelto la Camera di Commercio di Bari per presentare la nuova edizione del concorso dedicato all’imprenditoria italiana.

L’appuntamento del 25 maggio si è aperto con l’introduzione di Alessandro Ambrosi – presidente della Camera di Commercio, e ha visto la partecipazione di media e operatori di settore per discutere sui diversi aspetti legati ai temi dell’innovazione, dello startup, del fare nuova impresa in Italia.

Secondo Matteo Marzotto – presidente Vionnet, l’etichetta del ‘Made in Italy’ è ancora molto in voga nel panorama internazionale. Per mantenere alto il livello competitivo del nostro prodotto dobbiamo abbandonare le tecnologie e ritornare all’antica arte della trasformazione delle merci per creare così una nuova unione tra la capacità di produrre e il fascino evocato dal nostro Paese.

Credere nel proprio ‘sogno’ e farlo in modo concreto e determinato è quello che sostiene Francesca Cavallini - presidente di Tice e vincitrice della prima edizione del Premio Gaetano Marzotto: il nostro Paese deve essere rappresentato da persone giovani che hanno voglia di creare benessere sociale e culturale.

All’incontro sono intervenuti Mario Citelli – amministratore delegato Neon, Stefano Costantini – redattore capo Repubblica Bari, Giuseppe De Tomaso – direttore Gazzetta del Mezzogiorno, Cristiano Seganfreddo – direttore generale Associazione Progetto Marzotto
 e Maddalena Tulanti – vice direttore Corriere del Mezzogiorno. L’evento è stato moderato da Luca Scandale – docente di Economia della Cultura presso l’Università LUM Jean Monet di Bari.

Gli incontri di presentazione di Premio Gaetano Marzotto proseguono nelle maggiori città italiane.
Il prossimo appuntamento è il 12 giugno presso la Confcommercio di Roma.

PRESENTAZIONE DEL PREMIO GAETANO MARZOTTO A MILANO
28.05.2012



Interessata partecipazione all’incontro promosso dall’Associazione Progetto Marzotto, in collaborazione con l’Alumni Bocconi Association, il 22 maggio presso l’Università Bocconi per la presentazione della seconda edizione del Premio Gaetano Marzotto.


Il vivace incontro è iniziato con Cesare De Giorgi – responsabile del settore innovazione della Bocconi Alumni Association, che prendendo spunto da alcune case history raccolte durante le edizioni passate del Premio, ha presentato l’attuale scenario del fare nuova impresa in Italia.
Maggiori risorse e competenze, a partire dal mondo universitario, rappresentano una solida base per creare un adeguato management startupper; questo è il tema affrontato dai relatori presenti in sala.


Secondo Emil Abirascid – direttore di Innov’azione e Ceo di Startupbusiness, il nostro Paese gioca un ruolo centrare nel panorama internazionale dell’innovazione: si riscontrando quotidianamente innumerevoli progetti su cui puntare a cui però vanno date maggiori occasioni di crescita e di ‘fare rete’ attraverso iniziative concrete, come quelle sostenute dal Premio Gaetano Marzotto.

Pur riconoscendo le grandi potenzialità del nostro Paese, Francesca Michetti – partner e CEO di Crispy e Cristiano Seganfreddo – direttore Generale dell’Associazione Progetto Marzotto, sostengono che la passione degli imprenditori deve andare oltre la pianificazioni e i processi lineari; al giorno d’oggi contano soprattutto la capacità di sognare e la voglia di rischiare.

All’incontro sono intervenuti Carmelo Cennamo – docente presso il dipartimento di Management e Tecnologia dell’ Università Bocconi, Massimiliano Magrini – amministratore delegato di Annapurna Ventures, e Piergiorgio Mancone – membro del consiglio direttivo della Bocconi Alumni Association.

Gli incontri di presentazione di Premio Gaetano Marzotto proseguono nelle maggiori città italiane.

Il prossimo appuntamento è il 25 maggio presso la Camera di Commercio di Bari.

PRESENTAZIONE DEL PREMIO GAETANO MARZOTTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO DI BARI
22.05.2012

Presentazione del Premio Gaetano Marzotto alla Camera di Commercio di Bari

Venerdì 25 maggio alle ore18.00 presso la Camera di Commercio di Bari (corso Cavour 2, Bari) si terrà la PRESENTAZIONE del PREMIO GAETANO MARZOTTO, il riconoscimento dedicato alla nuova impresa italiana, che oltre a un premio in denaro, mette a disposizione partner e network per sviluppare al meglio il proprio progetto.


All’incontro introdotto da ALESSANDRO AMBROSI, presidente della Camera di Commercio di Bari, interverranno:

FRANCESCA CAVALLINI, presidente di Tice e vincitrice della prima edizione del Premio Gaetano Marzotto

MARIO CITELLI, amministratore delegato Neon

STEFANO COSTANTINI, redattore capo Repubblica Bari

GIUSEPPE DE TOMASO, direttore Gazzetta del Mezzogiorno

MATTEO MARZOTTO, presidente Vionnet

CRISTIANO SEGANFREDDO, direttore generale Associazione Progetto Marzotto

MADDALENA TULANTI, vice direttore Corriere del Mezzogiorno

Modera LUCA SCANDALE, docente di Economia della Cultura presso l’Università LUM Jean Monet di Bari


PER ISCRIVERTI ALL’EVENTO segreteria@progettomarzotto.org, tel. 0444 327166

PRESENTAZIONE DEL PREMIO GAETANO MARZOTTO ALL’UNIVERSITà BOCCONI
14.05.2012

Presentazione del Premio Gaetano Marzotto all’Università Bocconi

Martedì 22 Maggio alle ore 16.30 presso l’Università Bocconi di Milano – Velodromo (Piazza Sraffa 13, Milano – Aula N31) si terrà la PRESENTAZIONE del PREMIO GAETANO MARZOTTO, il riconoscimento dedicato alla nuova impresa italiana, che oltre a un premio in denaro, mette a disposizione partner e network per sviluppare al meglio il proprio progetto.


All’incontro introdotto e moderato da CESARE DE GIORGI, topic leader innovation and technology presso la Bocconi Alumni Association, interverranno:

EMIL ABIRASCID, direttore di Innov’azione e Ceo di Startupbusiness
CARMELO CENNAMO, docente presso il dipartimento di Management e Tecnologia dell’ Università Bocconi
MASSIMILIANO MAGRINI, amministratore delegato Annapurna Ventures
PIERGIORGIO MANCONE, membro del consiglio direttivo Bocconi Alumni Association
FRANCESCA MICHETTI, partner & CEO Crispy
CRISTIANO SEGANFREDDO, direttore generale Associazione Progetto Marzotto


LA PARTECIPAZIONE E’ GRATUITA CON ISCRIZIONE OBBLIGATORIA.


PER ISCRIVERTI ALL’EVENTO segreteria@progettomarzotto.org, tel. 0444 327166 ENTRO IL 20 MAGGIO 2012

RIPARTE LA SECONDA EDIZIONE DEL PREMIO GAETANO MARZOTTO CON UN MONTEPREMI DI 450.000 EURO PER LA NUOVA IMPRESA ITALIANA.
18.04.2012

Oggi apre il bando della seconda edizione del Premio Gaetano Marzotto, il riconoscimento dedicata alla nuova impresa italiana, che oltre a un premio in denaro, mette a disposizione partner e network per sviluppare al meglio il progetto.
Il premio si rivolge a tutti coloro – singoli soggetti, team, imprese – che entro il 30 giugno 2012 presenteranno una nuova idea imprenditoriale che sia in grado di produrre degli effetti economici e sociali positivi sul territorio italiano ma che abbiano una capacità di crescita internazionale.

Il montepremi di 450.000 euro sarà così ripartito:

PREMIO IMPRESA DEL FUTURO – 250.000 euro

Al miglior progetto imprenditoriale con capacità di generare significative ricadute positive negli ambiti sociali territoriali, culturali o ambientali.
I settori di intervento preferibili sono quelli di riferimento per il Made in Italy: moda e tessile, agroalimentare, turismo, farmaceutico, meccanica, casa, arredamento e ambiente


PREMIO PER UNA NUOVA IMPRESA SOCIALE E CULTURALE – 100.000 euro

Al miglior progetto imprenditoriale con capacità di generare significative ricadute positive negli ambiti sociali e culturali.
I settori di intervento preferibili sono quelli del terzo settore e dei servizi culturali, sociali, alla persona, all’ambiente.


PREMI DALL “IDEA ALL’IMPRESA” – totale 100.000

Alle tre idee di fare impresa più innovative, rispetto alle quali si offre un periodo di residenza all’interno degli incubatori d’impresa H-Farm, M31 e SeedLab – con programmi seed dedicati, percorsi di formazione, tutoring e mentoring – per trasformare tali idee in impresa.
Riservato a giovani di età massima 35 anni.
il premio non verrà corrisposto in denaro.


Il Premio Gaetano Marzotto gode ancora una volta dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e ha il patrocinio del Dipartimento della Gioventù, del Ministero dello Sviluppo Economico, dell’Agenzia per la diffusione delle tecnologie per l’innovazione, di CNA – Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa, della CRUI – Conferenza dei Rettori delle Università Italiane e di Unioncamere.

Il progetto realizzato in collaborazione con H-Farm, M31, SeedLab e veDrò, vede il coinvolgimento di Advisors quali 360 Capital Partners, Fondamenta SGR, Gradiente SGR, IBAN Italian Business Angel Network, Innogest SGR e Synergo SGR.

ANNUNCIATI I VINCITORI DELLA PRIMA EDIZIONE DI PREMIO GAETANO MARZOTTO
28.11.2011



Vincono il Premio Gaetano Marzotto i progetti Micro4Art: Microrganismi per il Restauro di superfici lapidee d’interesse Artistico, TICE per crescere e imparare interconnessi e Vinswer.

Gran finale per il Premio Gaetano Marzotto. Oltre mille le persone che ieri sera al Teatro Comunale di Vicenza hanno assistito ad una serata dedicata alle idee nuove e alla creatività, brillantemente condotta da Lella Costa e diretta da Gabriele Vacis. Associazione Progetto Marzotto ha premiato i vincitori della prima edizione di Premio Gaetano Marzotto, il premio voluto da Giannino Marzotto e dalla famiglia e ispirato alla figura del padre Gaetano, per un valore di 400mila euro.

18 i finalisti che sono stati selezionati tra oltre 300 progetti imprenditoriali, in maggioranza startup o spin-off universitari, provenienti da tutta Italia, che hanno presentato progetti di business in settori molto differenti tra loro: dal biomedico all’agroalimentare, dall’educativo ai servizi web.
Si aggiudica il premio per il miglior progetto imprenditoriale di prodotto o servizio con capacità di generare significative ricadute positive negli ambiti sociali, territoriali, culturali o ambientali per un montepremi di 250mila euro lo spin-off Micro4yoU con il progetto Micro4Art: Microrganismi per il Restauro di superfici lapidee d’interesse Artistico, un nuovo sistema biotecnologico che prevede l’uso di microrganismi per il trattamento e la pulitura di opere d’arte e monumenti. Ha ritirato il premio Annalisa Balloi.

Il progetto Tice per crescere e imparare interconnessi della Cooperativa sociale Tice vince i 100mila euro per il miglior progetto imprenditoriale di servizio con capacità di generare ricadute positive negli ambiti sociali, territoriali, culturali o ambientali. Il progetto ha l’obiettivo di gettare le basi per la creazione di un franchising di ricerca e di interventi educativi e uno spin-off universitario di rilevanza nazionale ed è rappresentato da Francesca Cavallini.

Vincitore del terzo premio, dedicato all’idea imprenditoriale giovane sviluppata nell’area hi-tech con possibilità di sviluppo internazionale è il progetto Vinswer, piattaforma online che fornisce agli utenti la possibilità di monetizzare le loro competenze grazie ad una video chat a pagamento ideata da un team di giovani under 30: Michele Mastroianni, Daniele Alberti e Stefano Mendicino che andranno quattro mesi in Silicon Valley con coaching e mentoring dedicato nell’ambito del progetto Mind The Bridge.

Una cerimonia di premiazione innovativa che ha lasciato spazio sia ai vincitori che ai finalisti. Ognuno dei diciotto progetti d’impresa arrivato in finale è stato infatti “raccontato” da una breve opera video realizzata da giovani videomaker. Ad ogni video è seguita una breve spiegazione dell’idea da parte dei protagonisti guidati dalla conduzione vivace e coinvolgente di Lella Costa.

Nel corso della serata sono intervenuti anche i membri della giuria che hanno spiegato il senso del premio, in particolare Ilaria Capua – Direttore del dipartimento delle Scienze Biomediche Comparate dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie, Mario Dal Co – Direttore Agenzia per la diffusione delle tecnologie per l’innovazione, Luca De Biase – giornalista de Il Sole 24Ore, Stefano Gallucci – Manager ed imprenditore, Federico Marchetti – Fondatore e amministratore delegato YOOX group, Margherita Marzotto – Vice presidente Associazione Progetto Marzotto, Alberto Onetti – Chairman Mind the Bridge, Roberto Siagri, Presidente di Eurotech e inoltre Matteo Marzotto – Presidente ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo e Cristiano Seganfreddo – Direttore generale Associazione Progetto Marzotto.

ANNUNCIATI TUTTI I PROGETTI FINALISTI DI PREMIO GAETANO MARZOTTO
25.11.2011

Sabato 26 novembre al Teatro Comunale di Vicenza la premiazione dei tre vincitori di Premio Gaetano Marzotto.

Sono 18, propongono progetti di business in settori molto differenti tra loro, dal biomedico all’agroalimentare, dall’educativo ai servizi web, rappresentano la creatività e l’innovazione dell’Italia da nord a sud. Sono i progetti finalisti di Premio Gaetano Marzotto che sabato 26 novembre al Teatro Comunale di Vicenza saranno protagonisti di un grande spettacolo condotto da Lella Costa con la regia di Gabriele Vacis.

9 i progetti che concorrono al Premio al miglior progetto imprenditoriale di prodotto o servizio con capacità di generare significative ricadute positive negli ambiti sociali, territoriali, culturali o ambientali. Montepremi: 250.000 euro. I progetti sono: AMOLAB: Automatic Monitoring of Labor, DIAGNOSI PRECOCE DELL’ALZHEIMER: LA SFIDA GLOBALE DEL XXI SECOLO, DISCOVER YOUR ALLERGIES, GeoLabelMark, Jooink, Micro4Art: Microrganismi per il Restauro di superfici lapidee d’interesse Artistico, Piattaforma per la scoperta di anticorpi terapeutici umani contro il cancro, Rsens e Win Winpack 1.0: monitoraggio continuo wireless senza fili dei pazienti in corsia.

9 i progetti candidati al premio al miglior progetto imprenditoriale di servizio con capacità di generare ricadute positive negli ambiti sociali, territoriali, culturali o ambientali per un montepremi di 100.000 euro: Cooperativa officine sistemiche, Delettizzazione, Ecoliving, Free Reporter Mobile – Mobile-funded Collaborative Investigative News Network, I’m required, La fabbrica del riuso – Sistema integrato di ricollocamento di prodotti,
Lavoriamoci.com, The hub – primo centro italiano per l’ innovazione e l’ imprenditoria sociale, Tice per crescere e imparare interconnessi.

Sarà inoltre proclamato il vincitore del terzo premio dedicato all’idea imprenditoriale giovane sviluppata nell’area hi-tech con possibilità di sviluppo internazionale che verrà scelto tra i 7 finalisti di Mind the Bridge 2011. Il premiato, grazie a Premio Gaetano Marzotto, andrà quattro mesi in Silicon Valley, California con coaching e mentoring dedicato.

CERIMONIA DI PREMIAZIONE DEL PREMIO GAETANO MARZOTTO
19.10.2011

Sabato 26 novembre 2001
Ore 21.00
Sala maggiore – Teatro Comunale Vicenza
Viale Mazzini 39, Vicenza

Sabato 26 novembre 2011 alle ore 21.00 presso il Teatro Comunale di Vicenza si svolgerà la cerimonia di premiazione del Premio Gaetano Marzotto, il premio all’intraprendere nella nuova Italia voluto da Giannino Marzotto e dalla famiglia.

Quattrocentomila euro ai nuovi imprenditori, che siano in grado di far convivere impresa e società, cultura e territorio. Il montepremi verrà suddiviso in tre premi che saranno assegnati ognuno da una diversa giuria composta da personalità importanti del mondo dell’impresa, della ricerca, del giornalismo e dell’economia operanti in Italia e all’estero.

Al Premio Gaetano Marzotto si sono candidati in oltre 300 tra persone singole, team di progetto e aziende per il primo e secondo premio. Il terzo premio sarà valutato direttamente dalla commissione di Mind the Bridge. In 18 hanno passato la preselezione a cura di una giuria tecnica di advisors composta da società di gestione risparmio, banche e imprenditori. I 18 semifinalisti entro il 15 ottobre dovranno consegnare business plan e piano dei 100 giorni alle tre giurie. Durante la cerimonia di premiazione del 26 novembre verranno annunciati e premiati i tre vincitori assoluti.

In particolare, la giuria del primo premio, 250mila euro al miglior progetto imprenditoriale di prodotto o servizio con capacità di generare significative ricadute positive negli ambiti sociali, territoriali, culturali o ambientali è composta da Federico Marchetti, fondatore e amministratore di YOOX Group, Mario Moretti Polegato, fondatore e presidente Gruppo Geox, Alessandro Profumo, manager ed imprenditore e Roberto Siagri, presidente Eurotech.
Il secondo premio, 100.000 euro al miglior progetto imprenditoriale di servizio con capacità di generare ricadute positive negli ambiti sociali, territoriali, culturali o ambientali sarà assegnato da Ilaria Capua, direttrice di dipartimento dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie, Luca De Biase, direttore Nova de Il Sole 24 ORE, Mario Dal Co, direttore Agenzia per la diffusione delle tecnologie per l’innovazione, Stefano Gallucci, manager ed imprenditore. Marco Marinucci, ideatore ed executive director di Mind the Bridge, Alberto Onetti, chairman di Mind the Bridge, Lesa Mitchell, COO Kauffman Foundation, Alberto Sangiovanni Vincentelli, University of California at Berkeley, invece, decideranno il vincitore del terzo premio, dedicato all’idea imprenditoriale giovane sviluppata nell’area hi-tech con possibilità di sviluppo internazionale, che andrà quattro mesi in Silicon Valley, California con coaching e mentoring dedicato.

Presenta la serata l’attrice e scrittrice Lella Costa con la regia di Gabriele Vacis.

La serata è su invito.

IL TALENTO DELLE IDEE
12.10.2011

IL TALENTO DELLE IDEE
Edizione 2011-2012

Il Talento delle Idee è un concorso nazionale organizzato e lanciato da UniCredit e i Giovani Imprenditori di Confindustria, con l’obiettivo di individuare, premiare e sostenere i giovani imprenditori in grado di produrre idee innovative.

La competizione, nazionale e riservata al settore dell’industria e dei servizi, è indirizzata a giovani di età compresa tra i 18 ed i 40 anni e a start upcon non più di 3 anni di vita aziendale.

Ai fini del concorso, sono state identificate 7 diverse aree territoriali: Triveneto, Nord Ovest, Lombardia, Centro Nord, Centro, Sud e Sicilia. Il primo classificato per ogni area territoriale concorrerà alla selezione e valutazione finalizzata alla premiazione delle tre migliori start up/proposte imprenditoriali a livello nazionale, insieme alle 8 migliori proposte imprenditoriali, selezionate tra i secondi e terzi classificati a livello locale.

Le migliori 3 proposte a livello nazionale riceveranno premi in denaro (Euro 25.000, 15.000 e 10.000 rispettivamente per il primo, il secondo e il terzo classificato). Le migliori proposte a livello locale verranno premiate con finanziamenti personalizzati, un programma di Master/Training volto a potenziare le capacità imprenditoriali e l’inserimento nel programma di tutorship di UniCredit che prevede l’attribuzione di un “mentor”, il dialogo con il proprio Relationship Manager Unicredit sulle attività aziendali e sui percorsi di sviluppo, la facilitazione di contatti con società clienti del Gruppo UniCredit e con soggetti istituzionali utili a livello nazionale e nel processo di internazionalizzazione.

Le proposte, complete della documentazione richiesta, dovranno pervenire entro il 18 Novembre 2011 all’indirizzo http://www.unicredit.it/it/progetti-territorio utilizzando la relativa piattaforma web attiva dal 10 giugno. Allo stesso indirizzo è possibile trovare le informazioni relative al regolamento del concorso e tutte le altre informazioni utili per la partecipazione all’iniziativa.

“Donne e giovani: la vera sfida per il futuro del Paese”
29.09.2011

“Donne e giovani: la vera sfida per il futuro del Paese” è il tema di GammaDonna® – 4° Salone dell’Imprenditoria Femminile e Giovanile, che si terrà al Teatro Comunale di Vicenza il 5 e 6 ottobre prossimo. GammaDonna – con oltre 2.000 partecipanti, 113 relatori, 57 giornalisti accreditati, 65 enti sostenitori nel 2010 – è la più importante manifestazione nazionale sulle tematiche d’impresa e di imprenditoria femminile e giovanile.

La due giorni propone 20 appuntamenti tra tavole rotonde, workshop, forum, momenti “a tu per tu” con testimonial e opinion maker, e possibilità di networking con il mondo istituzionale e imprenditoriale.

4 le principali linee tematiche che verranno sviluppate nel Salone: il sostegno alla leadership femminile e giovanile; le reti di imprese, fattori per incrementare la competitività nel mercato globale; responsabilità sociale e sostenibilità ambientale come opportunità di crescita per le PMI; i miglioramenti necessari nel rapporto fra istituzioni e imprese per aumentare la produttività migliorando la qualità della vita.

La 4° edizione di GammaDonna coincide con il centocinquantenario dell’Unità d’Italia: un’occasione preziosa per riflettere sulle potenzialità di talento e di energie che donne e giovani potrebbero esprimere, qualora fossero introdotti meccanismi correttivi appropriati e adottati criteri di valorizzazione del merito, in linea con le i paesi socialmente più avanzati. Con una formula mirata alla partecipazione attiva e propositiva nelle sessioni di lavoro, e con immutata attenzione all’attualità dei contenuti proposti, GammaDonna 2011 rilancia dal NordEst una sfida di modernizzazione e di progresso civile.

Per iscriversi al Salone: http://www.gammadonna.it/ita/info_registrazione.php

OLTRE 300 I PROGETTI CANDIDATI AL PREMIO GAETANO MARZOTTO
04.08.2011

Oltre 300 i progetti arrivati alla scadenza del bando per Premio Gaetano Marzotto, il premio all’intraprendere nella nuova Italia voluto da Giannino Marzotto e dalla famiglia.
Quattrocentomila mila euro, per i prossimi dieci anni, agli imprenditori del futuro che siano in grado di far convivere impresa e società, cultura e territorio. L’obiettivo del Premio è di individuare e sostenere lo sviluppo di nuove idee imprenditoriali che siano in grado di rispondere a criteri di sostenibilità economico-finanziaria e allo stesso tempo di generare benefici rilevanti e misurabili per il territorio italiano, in primis occupazionali.

In 300 tra persone singole, team di progetto e aziende hanno partecipato al concorso mandando le loro idee per candidarsi ai primi due premi di rispettivamente 250.000 e 100.000 euro. Il terzo premio, dedicato all’idea imprenditoriale giovane sviluppata nell’area hi-tech con possibilità di sviluppo internazionale, sarà valutato direttamente dalla commissione di Mind the Bridge.

Molti i progetti inerenti il settore biomedicale, del turismo e dell’enogastronomia si sono candidati per il primo premio mentre la maggior parte delle idee arrivate per il secondo premio riguardano i servizi web alla persona, l’arte e la cultura.

Nel prossimo mese avverrà la prima selezione a cura di una giuria tecnica di advisors composta da società di gestione risparmio, banche e imprenditori che verrà comunicata entro il 15 settembre 2011 a tutti i partecipanti.
A partire da metà settembre i progetti selezionati avranno un mese per compilare business plan e piano dei primi 100 giorni, entrambi già scaricabili dalla sezione download del sito www.premiogaetanomarzotto.it.
Il 26 novembre a Vicenza si terrà la premiazione che nominerà i vincitori assoluti.

Premio Gaetano Marzotto è un’iniziativa promossa da Associazione Progetto Marzotto sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica con il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico, Agenzia per la diffusione delle tecnologie per l’innovazione, CRUI, Comitato Italia150, Unioncamere, CNA, in collaborazione con Il Sole 24 ORE, Nòva e Mind The Bridge.
Partner tecnici del Premio sono gli advisor Gradiente srg, Innogest sgr e Sinergo sgr.

Tutti gli aggiornamenti sono sul sito: www.premiogaetanomarzotto.it

Premio GammaDonna/10 e Lode
15.07.2011

C’è tempo fino al venerdì 29 luglio per iscriversi al Premio GammaDonna/10 e Lode, riconoscimento per i casi di eccellenza imprenditoriale al femminile.

Promosso in collaborazione con Intesa Sanpaolo e il Ministero della Gioventù, il Premio è organizzato nell’ambito della quarta edizione del Salone Nazionale dell’Imprenditoria Femminile e Giovanile, GammaDonna® (Vicenza, 5-6 ottobre 2011), oggi la più importante manifestazione nazionale sulle tematiche d’impresa e di imprenditoria in questo settore. Il Salone conta, tra gli altri, sul patrocinio di Confindustria Veneto e dei GI veneti.

Una giuria di esperti premierà 5 casi di eccellenza sulla base dei criteri di valutazione pubblicati nel regolamento . A questi, inoltre, si aggiunge la menzione speciale del Ministero della Gioventù a giovani imprenditrici che non abbiano superato i 30 anni di età al 30/04/2011.

Le vincitrici saranno protagoniste della Vetrina della Creatività, e avranno inoltre l’occasione di raccontare la propria storia di successo nel corso di una tavola rotonda dedicata che si terrà durante il 4° Salone, nel pomeriggio di mercoledì 5 ottobre 2011 al Teatro Comunale di Vicenza.
Seguirà il Gala di premiazione.

Vi invitiamo a candidarvi o a segnalarci casi di eccellenza, facendoci pervenire le candidature a:
Segreteria Premio GammaDonna/10 e Lode: Valentina Communication, corso Brianza 30, 10153 Torino.
E-mail: premio10elode@gammadonna.it

Presentazione Premio Gaetano Marzotto a Bari
17.06.2011



“I giovani devono avere coraggio, questo è il momento di investire su se stessi e di cogliere le opportunità. Alla Puglia non manca l’intraprendenza. E’ una regione hub dell’innovazione e della creatività nel mezzogiorno di’Italia e non solo nei settori tradizionali.
Il Premio Gaetano Marzotto è un’opportunità per costruire un futuro attreverso nuove idee e progettualità.”

Lo ha dichiarato Matteo Marzotto, Presidente dell’Enit, giovedì 9 luglio alla Camera di commercio di Bari presentando il Premio Gaetano Marzotto, ispirato alla figura di suo nonno. “Il premio – ha dichiarato il presidente della Camera di commercio Alessandro Ambrosi – invita le imprese a segnare il cambiamento e promuovere uno sviluppo diverso grazie alla rete dell’associazionismo, uno sviluppo che non separi l’economia dal sociale, la ricchezza dal lavoro, il mercato dalla democrazia, gli strumenti dai fini, l’individuo dalla comunità”. Alla presentazione hanno partecipato Cristiano Seganfreddo, direttore generale Associazione Progetto Marzotto, Cosimo Palmisano – CEO e fondatore di ECCE – start up in ambito Social CRM, ha moderato Luca Scandale – docente di Economia della Cultura, Università LUM Jean Monet di Bari. Sono inoltre intervenuti la vice presidente della Regione Puglia, Loredana Capone, l’assessore al Mediterraneo Silvia Godelli e il sindaco di Bari Michele Emiliano.

Presentazione Premio Gaetano Marzotto a Torino
10.06.2011



Giovedì 26 maggio nell’affolatissima sala giunta di Palazzo Birago di Borgaro, sede della Camera di commercio di Torino, è stato presentato Premio Gaetano Marzotto.

La vivace presentazione, moderata da Paolo Verri del comitato operativo del Premio, è iniziata con il saluto di Guido Bolatto – Segretario Generale Camera di commercio di Torino e la lettura di Ferdinando Businaro della lettera di Giannino Marzotto, assente per motivi di salute. Sono seguiti gli interventi di Cristiano Seganfreddo – Direttore Generale Associazione Progetto Marzotto, Davide Canavesio – Presidente Giovani Imprenditori Unione Industriale di Torino, Catterina Seia – Cultural manager e Annalisa Balloi – Startupper Micro 4You.
Gli incontri di presentazione di Premio Gaetano Marzotto proseguono nelle maggiori città italiane.
Il prossimo appuntamento è il il 9 giugno a Bari e il 13 giugno a Firenze.

Il Premio Gaetano Marzotto a Bari
06.06.2011


Prosegue il roadshow di presentazione di Premio Gaetano Marzotto che, dopo Milano, Roma, Faenza e Torino fa tappa giovedì 9 giugno a Bari per l’unica data di presentazione nel sud della penisola.

Alle ore 18.00 presso la sede della Camera di commercio in via Cavour, Matteo Marzotto – Imprenditore e Presidente dell’ENIT Agenzia Nazionale del Turismo, Cosimo Palmisano – CEO e fondatore di ECCE, start-up in ambito Social CRM e Cristiano Seganfreddo – Direttore Generale Associazione Progetto Marzotto, moderati da Luca Scandale – Docente di Economia della Cultura, Università LUM Jean Monet di Bari, illustreranno il Premio voluto da Giannino Marzotto e ispirato alla figura del padre Gaetano Marzotto, imprenditore di riferimento del ‘900, che ha saputo coniugare capacità imprenditoriale e visione sociale.

Premio Gaetano Marzotto è un premio all’intraprendere nella nuova Italia, nell’anno delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia. Un premio ai nuovi imprenditori, che siano in grado di far convivere impresa e società, cultura e territorio. Quattrocentomila mila euro, per i prossimi dieci anni, agli imprenditori del futuro.

Il Premio Gaetano Marzotto a Roma
20.05.2011



Nella splendida cornice degli Horti Sallustiani a Roma, sede di Unioncamere,
martedì 10 maggio è stato presentato Premio Gaetano Marzotto.

La presentazione è stata introdotta dal Presidente di Unioncamere Ferruccio Dardanello cui è seguito il saluto di Margherita Marzotto, figlia di Giannino Marzotto e vicepresidente di Associazione Progetto Marzotto, che ha letto una lettera del padre, assente per motivi salute, sul senso del premio.

Moderati da Luca Tremolada, giornalista de Il Sole 24 ore, sono seguiti gli interventi di Antonio Cianci – Agenzia per la diffusione delle tecnologie per l’innovazione e Consigliere del Ministro per la PA e l’Innovazione che ha parlato di cosa può e deve fare un’agenzia di stato, nata per l’innovazione, per aiutare in modo pratico il sistema impresa Italia e in particolare la nuova occupazione e i giovani; di Cristiano Seganfreddo – Direttore generale Associazione Progetto Marzotto che ha parlato del premio e lanciato la proposta di aggregare e consorziare le numerosissime iniziative legate alle start up e all’innovazione per far capire che, in Italia, c’è davvero un sistema Paese sull’innovazione e sul l’industria creativa.
Diana Saraceni – General Partner 360 Capital Partners – ha parlato invece del ruolo della finanza e dei fondi a sostegno della nuova imprenditorialità mentre Francesco Inguscio – CEO Nuvolab e Partner Enlabs, ha raccontato la sua esperienza di giovanissimo startupper, anche se già di riferimento. A chiudere la presentazione l’intervento Andrea Granelli – Presidente e fondatore di Kanso che ha riflettuto sull’importanza del tema del sociale nella nascita di nuova impresa.

Gli incontri di presentazione di Premio Gaetano Marzotto proseguono nelle maggiori città italiane.
Il prossimo appuntamento è il 22 maggio a Faenza all’interno del Festival dell’Arte Contemporanea, a seguire il 26 maggio a Torino, il 9 giugno a Bari e il 13 giugno a Firenze.

Presentazione Premio Gaetano Marzotto a Faenza
13.05.2011



………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………

Domenica 22 maggio alle ore 15.00 al Padiglione Via…ggiando del Festival dell’Arte Contemporanea di Faenza (Ravenna)
si terrà la terza tappa del roadshow di presentazione di Premio Gaetano Marzotto.

Quattrocentomila mila euro, per dieci anni, per gli imprenditori del futuro. Un premio all’intraprendere nella nuova Italia, nell’anno delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia. Un premio ai nuovi imprenditori, che siano in grado di far convivere impresa e società,
cultura e territorio.

Alla presentazione interverranno:
Marco Bettiol - Ricercatore, Università di Padova e Venice International University
Ferdinando Businaro – Amministratore Delegato, Associazione Progetto Marzotto
Cristiano Seganfreddo - Direttore Generale, Associazione Progetto Marzo
………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………
Evento aperto al pubblico

Gradita previa conferma all’indirizzo: info@progettomarzotto.org

Presentazione Premio Gaetano Marzotto a Roma
02.05.2011




………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………

Martedì 10 maggio alle ore 18.30 presso la sede di Unioncamere In Piazza Sallustio 21 a Roma si terrà la seconda tappa del roadshow di presentazione di Premio Gaetano Marzotto.
Quattrocentomila mila euro, per dieci anni, per gli imprenditori del futuro. Un premio all’intraprendere nella nuova Italia, nell’anno delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia. Un premio ai nuovi imprenditori, che siano in grado di far convivere impresa e società,
cultura e territorio.

La presentazione verrà introdotta da Ferruccio Dardanello – Presidente Unioncamere e vedrà gli interventi di:
Antonio Cianci – Agenzia per la diffusione delle tecnologie per l’innovazione, Consigliere del Ministro per la PA e l’Innovazione,
Andrea Granelli – Presidente e fondatore di Kanso, Francesco Inguscio – CEO Nuvolab e Partner Enlabs, Giannino Marzotto – Presidente Associazione Progetto Marzotto, Diana Saraceni – General Partner 360 Capital Partners, Cristiano Seganfreddo – Direttore generale Associazione Progetto Marzotto.

Evento di presentazione Premio Gaetano Marzotto
25.03.2011

 
Si è tenuto ieri alla Triennale di Milano l’evento di presentazione del Premio Gaetano Marzotto.

Alla presentazione, introdotta da Margherita Marzotto, figlia di Giannino Marzotto e Vicepresidente di Associazione Progetto Marzotto,
e da Mario Abis, Presidente La Triennale di Milano Servizi srl, sono intervenuti: Ilaria Capua, Direttore del dipartimento delle Scienze Biomediche Comparate dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie, Mario Dal Co, Direttore generale Agenzia per la diffusione delle tecnologie per l’innovazione Federico Marchetti, Fondatore e Amministratore Delegato YOOX GROUP, Gaetano Marzotto, Presidente di Pitti Immagine, Alberto Onetti, Chairman Mind The Bridge Foundation, Alessandro Profumo, Top manager ed imprenditore, Cristiano Seganfreddo, Direttore generale Associazione Progetto Marzotto, Roberto Siagri, Presidente Eurotech, Andreat Tomat Presidente Confindustria Veneto.
E’ possibile trovare tutte le informazioni sul premio alla sezione Premio di questo sito

Pensa al futuro e guadagnati il presente
04.03.2011

Giannino Marzotto, fondatore di Associazione Progetto Marzotto e ideatore del Premio Gaetano Marzotto, presenta con un video le idee, i valori e le motivazioni che stanno alla base del Premio Gaetano Marzotto.

Pochi minuti in cui Giannino Marzotto spazia dai giovani all’impresa, dall’intelligenza allo sviluppo, dal merito e il riconoscimento al ricordo della figura del padre a cui è dedicato il Premio; un video ispirazionale per tutti coloro che vorranno partecipare al Premio.

Al via il Premio Gaetano Marzotto
04.03.2011



………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………

Verrà presentata oggi alle ore 18 alla Triennale di Milano la prima edizione del
“Premio Gaetano Marzotto, una nuova impresa italiana”.

Un premio all’intraprendere nella nuova Italia, nell’anno delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia.
Un premio ai nuovi imprenditori, che siano in grado di far convivere impresa e società, cultura e territorio.

L’evento sarà introdotto da Giannino Marzotto, Presidente Associazione Progetto Marzotto,
e da Mario Abis, Presidente de La Triennale di Milano Servizi srl.

Interverranno:
Ilaria Capua, Direttore del dipartimento delle Scienze Biomediche Comparate dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Mario Dal Co, Direttore generale Agenzia per la diffusione delle tecnologie per l’innovazione
Federico Marchetti, Fondatore e Amministratore Delegato YOOX GROUP
Gaetano Marzotto, Presidente di Pitti Immagine
Alberto Onetti, Chairman Mind The Bridge Foundation
Alessandro Profumo, Top manager ed imprenditore
Cristiano Seganfreddo, Direttore generale Associazione Progetto Marzotto
Roberto Siagri, Presidente Eurotech
Andreat Tomat, Presidente Confindustria Veneto

L’incontro sarà moderato da Alberto Orioli Vicedirettore Il Sole 24 ORE

Per informazioni e RSVP all’evento: tel. 0444 327166

Da oggi puoi concorrere con la tua idea al Premio Gaetano Marzotto
04.03.2011

Con l’evento di presentazione alla Triennale di Milano si è aperto ufficialmente il bando di concorso del Premio Gaetano Marzotto. Tutte le informazioni, le scadenze, le modalità di partecipazione, gli obiettivi del Premio ecc. si possono trovare alla sezione del PREMIO.

Per ulteriori informazioni scrivete a info@progettomarzotto.org o contattateci al numero +39 0444 327166.

ULTIMI VIDEO

PROGETTI VINCITORI