Vai al sito della Prima Edizione

PREMIO NUOVA IMPRESA SOCIALE E CULTURALE: BRAIN CONTROL



Brain Control ha come obiettivo quello di consentire il controllo, mediante il pensiero, di tecnologie assistive.
E’ rivolto a pazienti con patologie come Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA), Sclerosi Multipla, distrofie muscolari di varia natura, soggetti a disabilità motorie e di comunicazione. È pensato innanzitutto per pazienti affetti da malattie che paralizzano completamente o in parte la persona, ma non ne intaccano le capacità intellettive.
Brain Control permette di comunicare sentimenti e bisogni; muovere la propria sedia a rotelle; interagire con amici e parenti mediante social network, email, sms; accendere o spegnere le luci; perfino aprire o chiudere porte e finestre. Piccoli gesti quotidiani per gran parte delle persone, ma una vera e propria rivoluzione per chi è affetto da malattie neuro-muscolari di tipo degenerativo o ha subito danni cerebrali di origine ischemica o traumatica. Il mercato di riferimento è quello sanitario delle tecnologie assistive.
Una valutazione quantitativa del mercato internazionale e nazionale è rispettivamente di 15 miliardi e 130 milioni di euro. Il prodotto verrà venduto e noleggiato a strutture sanitarie tramite distributori e ai pazienti mediante un canale diretto. Il progetto è supportato da AISLA, ARISLA e Fondazione Maugeri e ha ottenuto negli scorsi mesi numerosi riconoscimenti in ambito nazionale e internazionale.
Sede: Siena

Tecnologia / Prodotto / Servizio
Brain Control è un sistema basato sulla tecnologia Brain-Computer Interface (BCI) applicata alle tecnologie assistive. Il cuore del sistema è un classificatore di pattern dei segnali provenienti dai sensori EEG, basato su una tecnologia di reti neurali, combinato con un algoritmo adattativo di tipo bayesiano per la personalizzazione delle diverse esigenze nei vari pazienti.
BC è costituito da:
- casco neurale basato su sensori per elettroencefalogramma (EEG) ad alta risoluzione per l’acquisizione del segnale neurale;
- BCI Control Unit che implementa la logica di controllo, operante su un tablet PC, capace di gestire l’output del casco neurale e pilotare degli attuatori per l’applicazione specifica;
- attuatori con un sistema elettronico, meccanico o un interfaccia software in grado di pilotare il dispositivo da controllare.
Ad oggi esiste un prototipo avanzato.

Ricadute sociali e territoriali
La piattaforma Brain Control è rivolta a pazienti affetti da malattie che paralizzano completamente o in parte la persona. Si dà quindi importanza a quelle condizioni patologiche in cui, anche se presente una forza muscolare rimanente, potrebbe non essere sufficiente per potere utilizzare i mezzi convenzionali oppure in circostanze nelle quali le barriere, o considerazioni di sicurezza pratica, possono scoraggiare muoversi dal letto.
E’ un aspetto rilevante in quanto l’aspettativa di vita per i pazienti interessati da tali malattie è in aumento, ma la loro qualità di vita tende a peggiorare.
Vari tipi di disabilità possono gravemente intaccare le capacità linguistiche e comunicative, portando a cambiamenti graduali e significativi dello stile di vita, perciò è fondamentale essere a conoscenza di come mantenere una comunicazione efficace. A tale fine il sistema integrerà sin dalla sua prima versione un comunicatore, offrendo degli strumenti utili per spazi educativi, lavorativi e di sviluppo sociale.

Team
Dr. Ing. Pasquale Fedele, Amministratore unico e fondatore
Ingegnere informatico con esperienza pluriennale nel settore ICT e delle tecnologie assistive

Dr. Ing. Alessandro Gronchi, hardware designer
Ingegnere informatico, specializzato in “Smart Environments technologies”

Dr. Ing. Tiziano Papini, software designer
Ingegnere informatico, dottorando in tecnologie di Machine Learning

Ing. Lorenzo Sciuto, software designer
Ingegnere informatico, specializzato in mobile solutions.

Dott.ssa Chiara Fedele, health biologist
Biologa sanitaria, indirizzo fisiopatologico3

Dr. Giuseppe Greco, medical advisor
Medico specializzato in Neurofisiologia – USL 7 di Siena (SI)

Dott.ssa Maria Giovanna D’Amato, medical advisor
Direttore sanitario della USL 7 di Siena

Dr. Ft. Marco Calligari, medical advisor
Esperto in Sistemi di Comunicazione per le gravi disabilità motorie
Fondazione S.Maugeri, IRCCS – Istituto Scientifico di Veruno, Centro d’Ascolto AISLA Onlus